Carcere di Villalba, Caltanissetta: differenze tra le versioni

Da WikiSpesa.
Share/Save/Bookmark
 
Riga 10: Riga 10:
  
 
[http://www.ristretti.org/Le-Notizie-di-Ristretti/sicilia-4-nuove-carceri-ma-quello-di-villalba-e-chiuso-da-20-anni-per-ristrutturazioni www.ristretti.org ]
 
[http://www.ristretti.org/Le-Notizie-di-Ristretti/sicilia-4-nuove-carceri-ma-quello-di-villalba-e-chiuso-da-20-anni-per-ristrutturazioni www.ristretti.org ]
[[Category:Sud]][[Category:Carceri]]
+
 
 +
<!-- CATEGORIE -->
 +
 
 +
[[Category:Sud]]
 +
[[Category:Isole]]
 +
[[Category:Sicilia]]
 +
 
 +
[[Category:Giustizia]]
 +
[[Category:Infrastrutture]]
 +
[[Category:Carceri]]

Versione attuale delle 05:39, 8 mag 2014

Villalba.png

Il carcere di Villalba, provincia di Caltanissetta, è una ex casa mandamentale che versa in stato di inutilizzo e rovina.


La struttura era funzionante tra il 1985 e il 1990, quando ospitava circa 70 detenuti. Come nel caso di altre case mandamentali dismesse, dopo la chiusura lo stabile è stato ceduto al Comune, che, a causa della tipologia esclusiva della struttura, non è riuscito a trovare soluzioni per renderla utilizzabile.

Il carcere si compone di 32 celle a due posti, servizi igienici e docce annesse, la cucina per 250 pasti, la lavanderia, la mensa e spazi verdi per i detenuti, nonché padiglioni per gli uffici, la matricola e gli alloggi del personale. 
Nei magazzini sotterranei si trovano riserve idriche per 350.000 litri e una bonza per il cherosene ed è stato anche realizzato l’impianto di metano. La zona lavanderia è ancora funzionante, nel braccio dove sono ubicate le celle, sez. A e sez. B, si trovano 16 celle a due posti per ogni sezione, dotate di servizi igienici, armadi e comodini a muro, letti a castello fissati al pavimento, impianto di riscaldamento e antenna tivù. Il carcere dispone di una grande sala adibita a cappella e della zona per l’ora d’aria, che si compone di circa 600 mq di spazi aperti. Al piano superiore del carcere si trovano due appartamenti per il personale, attrezzati, di circa 100 mq.

Il personale tecnico del Ministero della Giustizia ha verificato e confermato la possibilità che con una spesa di bassa entità di ampliare la struttura con una sopraelevazione per far raggiungere 150 - 200 posti letto rientrando quindi nei parametri di efficienza stabiliti dalla legge che le case mandamentali non più soddisfavano; tuttavia l'iniziativa non ha avuto seguito.

www.ristretti.org