Ospedale di Boscotrecase: differenze tra le versioni

Da WikiSpesa.
Share/Save/Bookmark
(Creata pagina con 'I lavori per costruire l'Ospedale di Boscotrecase, in provincia di Napoli, sono iniziati nel 1965, sono stati interrotti nel 1972, riavviati nel 1984 e poi ancora bloccati, ri...')
Riga 1: Riga 1:
 
I lavori per costruire l'Ospedale di Boscotrecase, in provincia di Napoli, sono iniziati nel 1965, sono stati interrotti nel 1972, riavviati nel 1984 e poi ancora bloccati, ricominciati e bloccati di nuovo nel 2002 [http://www.incompiutosiciliano.org/italia/campania/napoli/ospedale]. In quell'ultima occasione,  al secondo piano del nosocomio le forze dell'ordine avevano scoperto un deposito di armi della camorra.
 
I lavori per costruire l'Ospedale di Boscotrecase, in provincia di Napoli, sono iniziati nel 1965, sono stati interrotti nel 1972, riavviati nel 1984 e poi ancora bloccati, ricominciati e bloccati di nuovo nel 2002 [http://www.incompiutosiciliano.org/italia/campania/napoli/ospedale]. In quell'ultima occasione,  al secondo piano del nosocomio le forze dell'ordine avevano scoperto un deposito di armi della camorra.
L'inaugurazione è avvenuta solo nel 2006, dopo quaruntun'anni di attesa. Come ha spiegato a L'Unità Vincenzo Celotto, coordinatore Cgil dell'Ausl Napoli 5, "la zona scelta per la costruzione è già molto sfortunata, a cavallo di tre Comuni: Boscotrecase, Torre Annunziata, Trecase, con parti che sono un comune e parti su un altro. Come si accavallano le competenze per gli allacciamenti fognari, così è stato per le famiglie della camorra che controllano la zona. Si sono litigate gli appalti e anche per questo i lavori si sono allungati e i costi andati alle stelle»"[http://cerca.unita.it/ARCHIVE/xml/205000/202200.xml?key=Massimo+Franchi&first=641&orderby=1&f=fir]. [[Category:Comuni]][[Category:Sud]][[Category:Sanità]]
+
L'inaugurazione è avvenuta solo nel 2006, dopo quaruntun'anni di attesa. Come ha spiegato a L'Unità Vincenzo Celotto, coordinatore Cgil dell'Ausl Napoli 5, "la zona scelta per la costruzione è già molto sfortunata, a cavallo di tre Comuni: Boscotrecase, Torre Annunziata, Trecase, con parti che sono un comune e parti su un altro. Come si accavallano le competenze per gli allacciamenti fognari, così è stato per le famiglie della camorra che controllano la zona. Si sono litigate gli appalti e anche per questo i lavori si sono allungati e i costi andati alle stelle»"[http://cerca.unita.it/ARCHIVE/xml/205000/202200.xml?key=Massimo+Franchi&first=641&orderby=1&f=fir].
 +
 
 +
<!-- CATEGORY -->
 +
 
 +
[[Category:Comuni]]
 +
[[Category:Sud]]
 +
[[Category:Campania]]
 +
 
 +
[[Category:Infrastrutture]]
 +
[[Category:Sanità]]
 +
[[Category:Ospedale]]

Versione delle 06:14, 8 mag 2014

I lavori per costruire l'Ospedale di Boscotrecase, in provincia di Napoli, sono iniziati nel 1965, sono stati interrotti nel 1972, riavviati nel 1984 e poi ancora bloccati, ricominciati e bloccati di nuovo nel 2002 [1]. In quell'ultima occasione, al secondo piano del nosocomio le forze dell'ordine avevano scoperto un deposito di armi della camorra. L'inaugurazione è avvenuta solo nel 2006, dopo quaruntun'anni di attesa. Come ha spiegato a L'Unità Vincenzo Celotto, coordinatore Cgil dell'Ausl Napoli 5, "la zona scelta per la costruzione è già molto sfortunata, a cavallo di tre Comuni: Boscotrecase, Torre Annunziata, Trecase, con parti che sono un comune e parti su un altro. Come si accavallano le competenze per gli allacciamenti fognari, così è stato per le famiglie della camorra che controllano la zona. Si sono litigate gli appalti e anche per questo i lavori si sono allungati e i costi andati alle stelle»"[2].